Viaggiare, Vivere, Lavorare, Studiare, Emigrare

AAA Amici cercasi!

Condivi l'Articolo!Share on Facebook18Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn2Pin on Pinterest2Email this to someone

aaa amici cercasiI passi più difficili quando si decide di partire – e soprattutto di partire per l’Australia – sono: l’acquisto del biglietto perchè significa che si è davvero avuto il coraggio o la pazzia di lasciare tutto e tutti e provare a vivere per un po’ in questo mega isolone, la preparazione dei bagagli (parliamone! Prima ancora di partire ho mandato una mail di protesta alla Ethiad perchè permette di imbarcare solo 23 kg! Capite che 23kg per un anno dall’altra parte del mondo non sono nulla, soprattutto per una ragazza!) e l’arrivo e sistemazione qui.

Per chi come me, arriva in Australia come ragazzi alla pari forse il tutto è un po’ più semplice perchè hai la famiglia che ti viene a recuperare all’aereoporto, ti porta a casa e ti mostra la tua stanzetta prima di elencarti tutto ciò che comporterà il tuo vivere e lavorare con loro. Premetto che essere una ragazza alla pari ci sta. Ma su cosa significa essere una AuPair scriverò un altro post.

Il momento più difficile per me è stato il quarto week end di permanenza qui. Il primo mese mi sono ambientata, ho camminato un sacco e mi sono girata tutto il CBD senza eccezione alcuna. Pero’ pianopiano ho iniziato ad essere stufa di camminare sola, di non avere degli amici. Quindi direi che lo scoglio piu’ grande per me e’ stato quello relativo alla vita sociale.

Inoltre non volevo stare troppo con gli italiani perche’ non avrebbe avuto senso. Soprattutto all’inizio, credo, e’ fondamentale tuffarsi (di testa!) nella nuova realtà australiana.

 

Conoscere nuovi amici

Quindi ho pensato di elencare un po’ di idee e strumenti per poter allargare il vostro giro di amicizie o almeno di conoscenze.

  • Proporvi per dei language swap (che sono scambi linguistici) su gumtree.com.au. Questo sito è tipo il nostro Seconda Mano. Ci si trova di tutto e ho pubblicato un paio di volte un annuncio e ho sempre ricevuto un miliardo di proposte. A quel punto tocca a voi scremare, facendo domande e capendo chi volete conoscere. In questo modo aiutate qualcunalto a imparare o migliorare l’italiano e voi avrete la possibilita’ di chiacchierare in inglese.
  • Cercare su fb qualche gruppo legato a ciò che state facendo in Australia o alla citta’ in cui vivete (io per esempio ho trovato Aupair Melbourne – Melbourne – Nannies meet up)
  • Iscrivervi ad una scuola per prepararsi allo IELTS (che è l’esame che attesta il vostro livello di lingua) o comunque per migliorare/imparare l’inglese.
  • Girando su google ho trovato questo sito molto interessante – organizzano dei seminari per i New Comers durante i quali danno consigli e dritte per chi è appunto appena arrivato. Io ho partecipato ad uno di questi seminari ed ero un po’ preoccupata di trovarmi circondata da adulti durante un noiosissimo seminario ed invece torrnerò il mese prossimo! http://www.newcomersnetwork.com/australia/index.php Qui a Melbourne, ci si trova ogni secondo giovedi del mese. Ho conosciuto un sacco di persone! Ah, ed è gratis!!
  • Iscriversi a couchsurfer.com vengono organizzati eventi di diverso tipo. Per ogni gusto e voglia.
  • Fare volontariato o proporsi come aiuto in alcune associazioni (io l’ho fatto con il Museo Italiano qui a Melbourne pensando che fosse gia’ pieno di italiani che collaboravano ed invece ero la prima. E tra l’altro tramite loro ho conosciuto un’insegnante che mi ha preso come sua assistente linguistica).
  • Un altro metodo – tra i più vecchi del mondo – è quello di attaccare bottone quando siete in giro. Per noi italiani non è poi così difficile! J

Una delle regole fondamentali che dovrete imparare è: fregarvene dei no che riceverete! Proponete, chidedete di uscire, rompete le scatole al mondo.. Piano piano il giro di amicizie e conoscenze si allargherà e a quel punto poi non saprete più dove e come incastrare gli amici da vedere. E poi può capitare che tramite un amico o un amico di un amico o un amico di un amico di un amico (ok! Smetto :P) troviate qualche proposta di lavoro interessante o qualche idea che vi è utile.

Ci saranno momenti in cui avrete voglia di uscire e non ci sarà nessuno ed altri in cui avrete voglia di chiudervi al mondo e non potrete perchè pieni di proposte ed inviti. Seguite sempre il vostro cuore, siate pazienti e mai troppo pigri!

 

Condivi l'Articolo!Share on Facebook18Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn2Pin on Pinterest2Email this to someone

Lascia un Commento

commenti

3 Commenti
  1. Grande Erica!!!
    Ti quoto!!!!!!!!!!!!!

  2. –bravissimaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa