Viaggiare, Vivere, Lavorare, Studiare, Emigrare

Canberra

Condivi l'Articolo!Share on Facebook27Tweet about this on TwitterShare on Google+5Share on LinkedIn2Pin on Pinterest15Email this to someone

Canberra

Con una popolazione che arriva quasi a sfiorare i 400 mila abitanti, Canberra, capitale australiana, è il vero fiore all’occhiello del continente, presentandosi come la città, non isolana, più grande del paese.

La città è situata nelle vicinanze della catena montuosa Brindabella, a 150 km dalla costa orientale, ed è attraversata dal fiume Molonglo.

Proprio quest’ultimo riempie il centro cittadino, grazie al lago artificiale, il Burley Griffin, creato con le sue acque.

Storia

La storia di Canberra risale addirittura a millenni a.C., ma la sua colonizzazione è avvenuta soltanto a partire dalla prima metà dell’800. Durante questo periodo i primi esploratori europei giunsero in queste zone per valutarle e costruirvi i primi insediamenti, il primo dei quali vede la luce nel 1824.. È questo il momento in cui nasce il nome della città, ovvero “Canberry” (si è scoperto che il nome potrebbe derivare anche dalla parola aborigena “Kambera”).

Tuttavia, la nascita di Canberra come capitale risale al secolo seguente, per la precisione al 1908, anno in cui la regione di Canberra viene scelta come sede della nuova capitale, per porre fine alla disputa fra Melbourne e Sydney, nata per decidere quale delle due città sarebbe divenuta capitale australiana. I lavori iniziarono nel 1913 sotto la guida del progettista, l’architetto Walter Burley Griffin. Il parlamento venne spostato da Melbourne alla neocapitale Canberra nel maggio del 1927.

Comincia così il periodo di grande sviluppo di Canberra, che vede i suoi quartieri popolarsi ed arricchirsi. Questo fiorente momento cessa solo a causa della Seconda Guerra Mondiale, per poi riprendere al termine del conflitto, ancora più prepotentemente. Un nuovo parlamento, definitivo, viene inaugurato nel 1988.

Ad oggi Canberra è il centro politico ed amministrativo del paese, invaso ogni anno da un numero infinito di turisti che possono trascorrere le giornate immersi nel vero cuore pulsante dell’Australia, circondati da monumenti, attrazioni naturali e meraviglie nate direttamente dalla mano dell’uomo.

La città di Canberra

Canberra è suddivisa in sette distretti, le cui date di costruzione si distribuiscono fra il 1920 e il 1990, ognuno dei quali è separato dagli altri da spazi verdi e parchi. Inoltre ogni distretto possiede la propria area commerciale.

Molti abitanti della capitale sono impiegati nel settore pubblico ed in quello della difesa, ambiti, questi, che sono strettamente legati al parlamento ed agli organi governativi. Recentemente c’è stato un incremento di lavoro nel settore turistico, che negli ultimi anni è particolarmente in espansione.

Nella città sono presenti due istituti superiori, ovvero la University of Canberra e la celebre, in tutto il mondo, Australian National University, fondata nel 1946. oltre a queste, sono presenti due università religiose e un’accademia militare. Infine si ricorda anche la presenza del Canberra Institute of Technology, fondato nel 1928.

Canberra, inoltre, è anche il principale centro mediatico del paese. Nella città si concentrano quasi tutti gli studi televisivi e i giornali della zona. Da citare assolutamente è l’Australian Broadcasting Corporation, ABC, ovvero il principale media del paese, la cui fondazione risale al 1932.

Da vedere a Canberra

Tante sono le cose da fare e vedere nella capitale australiana. Guardando al lato culturale della città, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Si può optare per una visita al National Portrait Gallery, che raccoglie una collezione di ritratti delle personalità australiane più note ed influenti, alla National Gallery of Australia, museo fondato nel 1966 che al suo interno raccoglie una innumerevole quantità di pezzi, fra dipinti, sculture e persino opere di arte aborigena, o al National Museum, che dal 1980 raccoglie gli elementi più importanti della storia australiana.

Ancora, altri edifici imperdibili sono la National Library, l’Australian War Memorial, l’Australian Academy of Science e il National Film and Sound Archive, concludendo con il Palazzo Parlamentare.

Altre sedi degne di nota sono il lago Burley Griffin, che al suo interno ospita il memoriale dedicato al Capitano Cook e il National Carillon, un carillon con ben 55 campane risalente al 1968. Andando avanti, si citano gli Australian National Botanic Gardens, il National Zoo and Aquarium, che brilla per unicità, e lo straordinario National Dinosaur Museum, il più grande museo preistorico d’Australia.

La città è fiorente anche sotto il punto di vista musicale. Canberra è sede, oltre che del Canberra Theatre Centre e della ANU School of Music, anche della celebre Canberra Symphony Orchestra, formatasi nel 1950.

Infine, come insolita particolarità, si ricorda l’annuale celebrazione della Floriade, ovvero un’esposizione floreale che si celebra in primavera. La Floriade ha luogo da settembre a ottobre e per un intero mese mostra ai suoi oltre 400 mila visitatori, gratuitamente, la meravigliosa fioritura di oltre un milione di piante e boccioli. È già dal 1988 che, ogni anno, turisti e locali possono ammirare il Commonwealth Park in fiore, durante 30 giorni dedicati ad un festival che si rinnova e migliora ogni anno.

Condivi l'Articolo!Share on Facebook27Tweet about this on TwitterShare on Google+5Share on LinkedIn2Pin on Pinterest15Email this to someone

Lascia un Commento

commenti