Viaggiare, Vivere, Lavorare, Studiare, Emigrare

3 Cose da Vedere a Melbourne

Condivi l'Articolo!Share on Facebook91Tweet about this on TwitterShare on Google+4Share on LinkedIn1Pin on Pinterest3Email this to someone

Melbourne cosa fare

Non è un caso se anche quest’anno Melbourne abbia svettato nella classifica delle città più vivibili al mondo per il secondo anno di fila.

E’ pur vero che la medaglia al petto guadagnata dalla città del Victoria non è di natura paesaggistica e neppure per via del suo mare. L’ambito traguardo sembra piuttosto essere dovuto a una politica sana che valorizza variabili importanti per la crescita economica di un paese: l’istruzione, la sanità e le infrastrutture.

Politica a parte, chi ama Melbourne sa per certo che gran parte del merito sia dovuto alla sua bellezza culturale e ai suoi meravigliosi dintorni. Ecco di seguito qualche spunto da segnare sul taccuino, per chi volesse assaporare in un paio di giorni l’essenza della città più vivibile al mondo.

Melbourne: Città Letteraria

Conosciuta anche come capitale culturale d’Australia, Melbourne esercita un grande charme e fascino su chi la vede per la prima volta.

Con il fiume Yarra che l’attraversa, la città è amata  per  il suo incredibile stile architettonico, dove il nuovo e l’antico si sposano perfettamente nelle eleganti vie del centro tra ristoranti di classe e negozi di moda.

ll City Circle, la linea del tram gratuita, vi darà modo di poter attraversare il cuore della città e di cogliere in tutti i suoi aspetti la bellezza degli edifici in stile vittoriano e di respirare il clima multietnico tipico della capitale del Victoria. Del resto, l’amore per il multiculturalismo è trasposto nell’attenzione della città alla buona cucina, al gusto internazionale e, perché no, anche nell’amore per lo sport e per i musei.

Un mix di fattori questi che la rendono un indiscusso centro culturale con un fitto calendario di manifestazioni ed eventi sportivi.

Il gran premio di formula 1, il football australiano o i concerti musicali sono solo un esempio della sua vivacità culturale per la quale vale la pena dedicarle almeno qualche giorno.

Royal Botanic Gardens Melbourne

Melbourne e i Suoi Parchi

Lasciando da parte per un momento l’attrattiva culturale della città, tra tanti pregi vi è sicuramente il suo essere green. Non che sia per davvero di questo colore, ma perché il verde è ciò che contraddistingue i suoi parchi. E vi assicuro, sono degni di nota. I Royal Botanical Gardens, ad esempio, sono conosciuti in tutt’ Australia come i più belli dell’isola e apprezzati, addirittura, in tutto il mondo. Altrettanto suggestivi sono altre due giardini: i Flagstaff Gardens e i Fitzroy Gardens, amati da adulti in cerca di relax e dai più piccoli per via del famoso albero delle fate, il Fairies’ Tree, e per il People’s path, un percorso circolare composto da 10.000 mattonelle tutte incise una per una.

E se avete adorato i parchi di Melbourne e amate la natura, non potrete non fare tappa anche a Yarra Valley per gustare il sapore del vino non italiano. A solo circa un’ora di viaggio ad est dalla città vi imbatterete in ricche e lussureggianti colline dove vengono prodotti e imbottigliati i migliori vini della regione. Il pinot nero, chardonnay e il pinot grigio australiani prodotti da piccole aziende vinicole hanno ben poco da invidiare al vino italiano.

Per chi volesse avere la certezza di trovarsi nel posto giusto al momento giusto, a Melbourne organizzano addirittura dei tour enogastronomici nella valle: l’Epicurean Food and Wine Tours. E come si suol dire a buon intenditor… niente parole, solo degustazioni.

St Kilda

Il Mare a Melbourne é St Kilda

C’è invece chi per la gita fuori porta preferisce il blu del mare, al verde dei colli. Del resto, Melbourne è anche questo.

Se dunque il vino non lo reggete, vi consiglio  di fare baracca e burattini per passare qualche ora all’insegna del sole, della spiaggia e dello spirito bohémien, a St Kilda.

A circa 6km di distanza dalla città, troverete un borgo affollato dal sapore artistico, che a partire dagli anni ’60 ha dato ospitalità a musicisti e amanti dell’arte in genere.

Oggi le vie principali nonché il bellissimo molo sono diventati un must assoluto per chi passa per Melbourne e che vuole concedersi qualche ora di relax, lontano dai rumori della città.

Condivi l'Articolo!Share on Facebook91Tweet about this on TwitterShare on Google+4Share on LinkedIn1Pin on Pinterest3Email this to someone

Lascia un Commento

commenti