Formula 1 a Melbourne - Si parte col GP Australia

E’ finlandese la bandiera che sventola sulla prima vittoria della stagione di Formula 1 nel GP Australia a Melbourne.

Il Gran Premio di Australia che ha esordito sulla pista di Melbourne ha visto infatti imporsi Kimi Raikkonen su Ferdinando Alonso e Sebastian Vettel. Una lotta tra giganti, come l’ha definita qualcuno, che non ha remore nel difendere la pole position e soprattutto nel ribadire la grande capacità del vincitore.

 

Cronaca gara GP Australia a Melbourne

La stagione 2013 con cui è ripartita la gara all’Albert Park di Melbourne ha visto la Red Bull di Vettel seguita dalle due Ferrari, rispettivamente seconda con Felipe Massa e terza con Fernando Alonso. Una grandissima lotta poi tra Hamilton e la sua Mercedes e la Lotus di Raikkonen che si appostavano quinta e quarta nelle prime curve.

Il duo Alonso e Vettel, dopo i primi sette giri decide di fare sosta ai pit-stop e, una volta rientrati in pista, sempre Vettel permane davanti alle Ferrari. Alonso è un fulmine e, in pochi giri, riesce a riportarsi davanti ad Hamilton. La Ferrari rimane dietro Raikkonen.

Ma la rimonta si ha a metà gara. Alonso si ritrova al comando quando Raikkonen si ferma ai pit stop per la prima volta: il duello tra Alonso e Vettel vede anche una Ferrari più forte in pista, con il pilota spagnolo che continua ad ingranare. Raikkonen e Sutil non si fermano ma all’improvviso, Alonso sembra aver esaurito la sua spinta.

La Lotus fila così dritta fino al traguardo: sul podio sale così il finlandese.

Gp Australia Formula 1 Australia

 

Gp Australia: la grande performance di Kimi Raikkonen

Si è detto parecchio fiducioso, grazie alla resa dei pneumatici, Kimi Raikkonen, all’indomani della gara che ha visto la sua vittoria nel Gp Australia. Due sole soste per la Lotus, che hanno fruttato parecchio ai fini della gara.

Chi ha imparato ad apprezzare il pilota finlandese della Lotus, sa bene che è un fuoriclasse dei motori molto modesto, che si dice lontano dal gran titolo nonostante sia uno dei migliori campioni di questa F1. Un grande protagonista che non fa sfoggio del suo talento ma che sfodera la sua classe ottenendo ottimi risultati. Neanche considerato tra i favoriti, alla vigilia della gara, ha stupito ancora una volta con un bel ribaltone che ha il sapore solo dei migliori competitor.

Il primo Gran Premio della stagione è riuscito ad esaltare al massimo la bravura e le capacità di un gran pilota di avere una guida leggera e pulita in grado di consumare i pneumatici meno rispetto ai rivali.

 

La Lotus che trionfa sul circuito del Gp Australia

E’ quindi dalla Lotus che si deve imparare, almeno per quanto riguarda questo primo suo esordio nel Gp Australia: una casa non troppo blasonata, sicuramente non alla stregua delle sue contendenti che però sul circuito semi-cittadino dell’Albert Park è venuta fuori con le sue migliori qualità.

Complici, i pneumatici che hanno retto come una scommessa che non si perde con troppa facilità.

E intanto domenica sarà già la volta della Malesia. Con una McLaren in crisi, una Red Bull che potremmo definire opaca ed i due volti della Ferrari che insieme alla Mercedes tengono testa al gran corridore, si vedrà chi riuscirà ad aggiudicarsi la pole position.

 

Lascia un Commento

commenti