Gum TreesVa dove ti porta il cuore.” cit.Omero

Credo che se hai voglia di scappare da un paese con ventimila abitanti vuol dire che hai voglia di scappare da te stesso, e credo che da te non ci scappi neanche se sei Eddy Merckx.“ cit. Radiofreccia

A quale luogo appartengo?

Chi non si è mai fatto questa domanda può tranquillamente andare a farsi 5 minuti nell’angolo della vergogna.

Scherzi a parte,credo che sia una delle domande più comuni che ogniuno di noi si pone almeno una volta nella vita.

La mia risposta è sempre stata: ”Da qualche parte, ma non in Italia!”.

Non prendetemi a male, amo l’Italia,i  suoi sapori, la cultura. I miei amici e la mia famiglia sono là, quindi ci sono legato in maniera indissolubile, ma non domandetemi di sentirla come casa mia.

Mi sono sentito veramente a casa ogni volta che, guidando da Brisbane ad Adelaide, mi inoltravo nel country. Il Country Australia, a differenza delle città, è un luogo incredibile.

Durante l’estate l’aria è rovente, il frinire delle cicale è quasi assordante e se non ti fermi sotto l’ombra puoi morire squagliato; ma che colori e che odori ti circondano!

Se non avevo nessuno dietro di me rallentavo e mettevo la testa fuori dal finestrino per cercare di assorbire ogni particella di quello che mi circondava,perchè sentivo che i 5 sensi non erano abbastanza. Doveva entrarmi dentro, come cibo per l’anima.

I toni di giallo,verde e bianco dei gum trees, i placidi nastri azzurri dei piccoli rii e fiumiciattoli, I ponti in legno bianco e cotto dal sole che li attraversano e l’Oceano, sempre a portata di mano.

L’odore aromatico del bush e degli eucalipti mossi dal vento è indescrivibile e fantastico.

Anche se in questo momento vivo a Brisbane non vedo l’ora di tornare nel country ogni volta che posso, perchè è quello il luogo a cui sento di appartenere.

La pace che sento invadermi quando torno li non l’ho mai provata da altri parti e forse solo l’Oceano mi dà più emozioni.

Quando mi domandano cosa voglio dalla mia vita rispondo sempre: ”un terzetto di bimbi, una casetta vicino all’Oceano lontano dalle grandi città e la possibilità di rimanere in questo strano paese”.

Forse pretendo troppo, ma non voglio accontentarmi di qualcosa che non amo quando mi posso fondere per sempre con il luogo a cui sento di appertenere.

Alessandro

True Blue

Lascia un Commento

commenti

1 commento
  1. grazie Ale, ci porti sempre in viaggio con te attraverso i tuoi racconti