Viaggiare, Vivere, Lavorare, Studiare, Emigrare

Hobart

Condivi l'Articolo!Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+3Share on LinkedIn2Pin on Pinterest16Email this to someone

Hobart

La capitale della Tasmania, antica quasi quanto Sydney, è situata nella zona sud dell’isola. È posizionata alla foce del fiume Derwent, affiancata dal monte Wellington.

Hobart conta poco più di 200 mila abitanti, quasi la metà di tutta la popolazione della Tasmania.

Porto più importante dello stato, cuore economico e culturale della Tasmania, Hobart si presenta anche come una gettonata meta turistica, con le sue migliaia di visitatori ogni anno.

La storia

Hobart è la seconda città più antica d’Australia dopo Sydney. Il primo insediamento risale al 1803. Nata come una colonia penale, Hobart, il cui nome venne scelto in onore del segretario coloniale Lord Hobart, cominciò a svilupparsi intorno al 1830, grazie anche all’arrivo di numerosi immigrati.

Come molte delle città australiane, anche Hobart gode, nei decenni successivi, di un periodo decisamente fiorente, caratterizzato dalla costruzione di infrastrutture e nuovi edifici. Ciò permette alla città di trasformarsi, da semplice penitenziario destinato alla detenzione di circa 300 prigionieri a città a tutti gli effetti, con un proprio statuto giuridico.

Ad oggi Hobart è la punta di diamante della Tasmania. È la città più popolosa dello stato, il porto che consente l’accesso all’isola e la meta turistica per eccellenza.

La città di Hobart

Hobart, come molte altre capitali Australiane è suddivisa in un centro cittadino, la vera e propria Città di Hobart, più antico, e in una porzione metropolitana, denominata Greater Hobart. Il centro ha una popolazione di circa 50 mila abitanti, mentre nell’area metropolitana si concentra la restante fetta, più consistente, di popolazione.

Le origini degli abitanti della città sono prevalentemente britanniche e neozelandesi, in misura minore asiatiche. Fra i settori più sviluppati si trovano quello amministrativo, quello mercantile e, ultimamente, anche quello turistico.

La città è dotata di una università, la University of Tasmania, che presenta campus secondari anche in altre città della Tasmania. L’università, fondata nel 1890, è una delle più antiche dell’Australia e, attualmente, è l’unica presente nello stato della Tasmania.

Hobart è dotata di ottime infrastrutture dedicate ai trasporti. Oltre a un efficiente sistema di autobus, la città è anche servita da un trafficato aeroporto internazionale.

Da vedere a Hobart

Hobart vanta la presenza, sul suo suolo, del secondo teatro più antico d’Australia, il Theatre Royal, aperto nel 1837 e più volte ricostruito. Altri teatri sono il Backspace Theatre e il Playhouse Theatre.

Sempre restando in tema artistico e culturale, si cita la Tasmanian Symphony Orchestra, piccola orchestra sinfonica, fondata nel 1498, che trova dimora nella Federation Concert Hall.

Gli amanti dei musei troveranno pane per i loro denti, grazie al Tasmanian Museum and Art Gallery, museo risalente al 1843, che ogni anno accoglie quasi 300 mila visitatori. Molto più recente è il Museum of Old and New Art, aperto nel 2011, che espone oltre 400 opere, provenienti da collezioni private.

Condivi l'Articolo!Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+3Share on LinkedIn2Pin on Pinterest16Email this to someone

Lascia un Commento

commenti