Viaggiare, Vivere, Lavorare, Studiare, Emigrare

Il mio Presente Australiano

Condivi l'Articolo!Share on Facebook1Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Il mio Presente Australiano

Due mesi fa sono salito su un aereo che da Milano Malpensa mi ha portato in Australia. Le prime settimane sono state abbastanza dure. I primi giorni sono stato in ostello, dove condividevo la stanza con tantissime persone, non solo italiane. Ho fatto questa precisazione, perché a differenza di noi che proveniamo dal Belpaese alla ricerca di un lavoro stabile, in grado di offrirci sicurezza, gli stranieri vengono qui soprattutto per divertirsi. Non è raro quindi che in camera ci si trovi con persone che non hanno così bisogno di dormire per riposarsi dopo un’estenuante giornata di lavoro.

Oltre a questo, l’ostello ha diversi lati negativi. Uno degno di nota, è il fatto che pagando il posto letto di giorno in giorno, si rischia di essere sbattuti fuori con le valigie e i borsoni, perché hanno trovato qualcuno che ha pagato prima di te per la notte. Questo accade soprattutto nel week-end. Per scongiurare il pericolo, basterà pagare Monday to Monday.

Dopo l’ostello, è stato il momento del capitolo WWOOFing: lavoravo sotto al sole cocente, in mezzo alla campagna in cambio di vitto e alloggio. Si, sono sempre stato un amante della natura e del lavoro di campagna, ma molto meglio lavorare in pizzeria: La pizza è il mio divertimento, più che il mio lavoro.

Proprio lavorando come pizzaiolo in diverse città Australiane, sono riuscito in questi mesi a crearmi un piccolo gruzzoletto di partenza, che mi ha permesso di acquistare un auto, fondamentale in questa terra di grandi distanze. Dopo un po’ di tempo ho potuto affittare un appartamento in condivisione con altre persone. E ora? Ora vivo nella tranquilla Liverpool, a circa 30 km da Sydney. Lavoro in una pizzeria  della città e trascorro il tempo libero con nuovi amici.

Cosa mi sento di consigliare a chi in Italia sta progettando la nuova avventura australiana? Studiate la lingua inglese, imparate un mestiere concreto, che vi permetta di mantenervi per i primi tempi in Oz e createvi una rete di contatti molto utile qui in Australia, perché  il passaparola è fondamentale per essere sempre aggiornati sulle novità e sulle possibilità che ci sono in città.

Organizzare un viaggio simile richiede molto impegno e molta pazienza. Cercate di restare lucidi, non fatevi prendere dall’entusiasmo, in modo da salire sul primo aereo che capita. Preparatevi a questa nuova vita con calma e devozione. L’Australia offre molte possibilità a chi ha voglia di fare, ma solo la voglia di fare non basta: ci vuole completezza e conoscenza per poter costruire qualcosa di concreto. Un futuro solido potrà nascere solo da un presente oculato.

Articolo inviato da
Antonino Loggia di Portale Australia

Guarda il Video

Condivi l'Articolo!Share on Facebook1Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Lascia un Commento

commenti