Viaggiare, Vivere, Lavorare, Studiare, Emigrare

Piero: Studiare all’Estero, un Anno di Scuola Superiore in Australia

Condivi l'Articolo!Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn1Pin on Pinterest2Email this to someone

Nella puntata di oggi intervisto Piero, ragazzo di Roma che ha frequentato la quarta superiore all’estero in Australia precisamente a Byron Bay.
In questo video ci racconta com’è la vita da studente australiano.

Guarda la Video Intervista a Piero

Ascolta il Podcast

 

La parola a Piero

Ho 18 anni, sono nato a Fondi, vivo in una città vicino Roma, chiamata Terracina.
Frequento il liceo scientifico, ho appena finito il quarto anno.
Quì in Australia sono al dodicesimo anno, che per loro è l’ultimo anno di scuola superiore.

L’idea di venire in Australia è stata suggerita da mio padre, da anni cercavamo di fare questa esperienza di viaggio all’estero.
Mi avevano proposto Inghilterra o Australia, l’Inghilterra non mi attraeva troppo a motivo dei tanti italiani. Volevo fare un full immersion d’inglese e così ho scelto l’Australia. Dovendo scegliere tra Sydney e Byron Bay, la grande città non mi attraeva troppo, troppo trafficata, troppa gente, così ho scelto Byron.

 

Le Prime Fasi per Contattare la Scuola e la Famiglia

Mi hanno aiutato molto i miei genitori e l’associazione che mi ha spedito qua.
Mio padre mi ha seguito anche i primi giorni che sono arrivato in Australia.

Sono entrato subito in questa famiglia meravigliosa, che ringrazio dal profondo del cuore, per avermi ospitato per questa esperienza di quasi 9 mesi.

Praticamente ho iniziato il mio primo giorno di scuola australiana a metà ottobre.

 

L’Impatto con la Lingua Inglese

Orribile, l’istruzione della scuola italiana non è stata sufficiente per chiedere le minime informazioni in inglese.

Mi ha aiutato il fatto di aver conosciuto questo ragazzo italiano che stava facendo la mia stessa esperienza, a superare il primo periodo critico.

Inizio alle 9 di mattina, ci troviamo in classe per l’appello comune e poi esco alle 3:30 di pomeriggio.
Durante le lezioni ce una pausa di 20 minuti e poi 45 minuti.
E non vado a scuola il sabato e il mercoledi esco alle 12:30.

Le votazioni sono basate su numeri, si va a marchi con un massimo di 20 su 20.

 

Le Materie

Le materie simili sono Inglese come da noi italiano, matematica, chimica.
Materie nuove: arte da liceo artistico, giapponese.

Ogni scuola ha la sua divisa.
Sono obbligatorie per tutti gli anni, però l’ultimo anno sono un po più flessibili.
Se non te la metti per 3 volte sei escluso da gite scolastiche.

 

Piero

Compiti per Casa

Il carico compiti per casa è praticamente nullo, hanno un metodo che è molto buono 🙂

Un sistema di studio autonomo. Ti danno subito un agenda e sai quando sono gli esami tipo università.
Quando sei vicino all’esame è tuo compito iniziare a studiare.

Se sai che hai un esame che sta per arrivare, e per esempio in quell’ora stai facendo chimica, e hai un esame d’inglese tra 3 giorni, tu puoi chiedere al professore di andare in biblioteca, e di metterti a studiare inglese, lui sarà contento e ti ci manderà volentieri.

A me se chiedo una cosa del genere in Italia, mi mandano però in un altro posto…

 

Differenze tra Istruzione in Italia e Australia

Qui sono molto meglio organizzati, i professori non si comportano come quelli italiani, che entrano in classe con un programma già pronto in mano, e devono solo ripetere a pappardella, sensa assicurarsi se l’alunno ha compreso, solo per guadagnare soldi e tornarsene a casa.

Qui invece ce il professore che ti sta dietro, ti aiuta quando tu non capisci qualcosa, cercate assieme il metodo di studio migliore per te, sinceramente è un paradisco per quanto riguarda l’istruzione.

Un programma più semplice, ti apre un panorama su più possibili lavori che potresti fare dopo la scuola o università che potresti frequentare.

 

Compagni e Amicizie

Come ti sei trovato con ragazzi della tua età?
Schifezza, sono stato il terzo italiano a venire in questa scuola, non ero la novità, nessuno mostrava particolare interesse, poi ho trovato questa combricola di ragazzi, sono simpatici, allegri, si esce assieme, ho trovato tante cose in comune.

I ragazzi australiani sono un po da videogames (tipo Mindcraft) e un po sportivi (surf).

Sono molto sportivi, atletici, vivere a contatto con la natura, non è raro vedere persone all’alba prima di andare a scuola scendere nell’oceano a prendere le prime onde.

 

Trovare un Lavoretto dopo Scuola

Non è stato facile per i primi 3 mesi anche perchè Byron Bay durante il periodo estivo è piena zeppa di turisti.

Poi invece il lavoro mi è venuto a cercare, una famiglia mi ha chiesto ripetizioni di italiano, è stata una bella esperienza.

 

Pro e Contro di Questa Esperienza

Io i contro non li trovo, è un esperienza magnifica.

Certo sono stato lontano dalla mia famiglia e dai miei amici, però mi sono fatto altri amici, ho un altra famiglia, mi hanno trattao come un figlio loro.

Ho imparato l’inglese, ho imparato a surfare a giocare a tennis, riduco il numero di sigarette che fumo da quanto sto qua.

Ho imparato ad avere delle responsabilità, lavorare, pulire, lavatrice, lavare piatti, cucinare, è stata un esperienza di vita.

 

Consigli Utili

Partire senza stereotipi, è la cosa peggiore al mondo, pensare che tutti gli australiani sono biondi e surfano, sono pacifici, shally, non si ammazzano di lavoro, si vestono leggeri, girano a piedi scalzi.

Devi avere una bella apertura mentale, saper incassare il colpo di quando arrivi e poi è tutto in discesa.
Piero ha una passione particolare per gli schizzi a mano e il disegno.
Possiamo visionare le tue opere, sulla pagina Facebook Manga Baka Arts Society, e sul canale Youtube MrSmokerbomb
Bella ragà.

 

Video sulle Stranezze di Byron Bay e Nimbin

Se anche a te è piaciuta questa intervista a Piero: Studiare all’Estero, un Anno di Scuola Superiore in Australia, clicca su Mi Piace e condividila con i tuoi amici.

Condivi l'Articolo!Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn1Pin on Pinterest2Email this to someone

Lascia un Commento

commenti

3 Commenti
  1. questo ragazzo a fatto bene ad andare in Australia e una nazione che ti da un futuro di lavoro di benessere e vero che l’australiani vanno scalzi e la vita e molto semplice, e ogni cosa funziona molto bene il motivo non ci sta il posto fisso e ogni persona fa il suo dovere si no viene licenziato.

  2. Sto per partire per 6 mesi in Australia e leggendo le regole mi è saltato all’occhio che è vietato avere rapporti sessuali.
    Mi sembra assurdo, forse ho capito male.
    Potete darmi qualche chiarimento?
    Grazie