FootyOggi vi presento uno degli sport più originali ma allo stesso tempo meno conosciuti del pianeta: il Footy, ovvero il football australiano.

Molti di voi forse hanno una vaga idea di cos’è il football, pochi forse conoscono la differenza fra ‘football’ e ‘soccer’, ma probabilmente quasi nessuno conosce il Footy!

Il Footy si distingue come sport inusuale essenzialmente per tre motivi:

  • Il nome
  • La sua diffusione territoriale molto limitata
  • Il convergere di regole provenienti da calcio, basket, football americano e rugby in un unico sport.

Partiamo dal nome: come forse qualche lettore informato di voi sa, in Australia si tende a rinominare o soprannominare cose/persone in maniera amichevole. Non sfugge a questa usanza neppure il Footy, ovvero il Football abbreviato in Footie e per semplicità scritto come Footy. Altri esempi di questa abitudine li potete avere disquisendo con qualsiasi australiano, tanto per citare una loro passione, di cibo, parlando del barbecue (“barbie”) oppure di Melbourne (Melbie) e così via.

Qualcuno di voi potrebbe pensare che il Footy sia uno sport nazionale (e così è infatti) tuttavia sino a pochi anni fa veniva praticato a livello professionistico solamente all’interno dello stato Victoria, e prima ancora solo in una zona del Victoria. Ora si sono aggiunte anche squadre del New South Wales ma rimane comunque confinato al centro-sud dell’Australia, pur essendo sport nazionale.

Si citi inoltre che l’Australia è l’unico paese al mondo a praticare professionalmente questo sport stravagante; esistono alcune squadre amatoriali esportate in giro per il mondo principalmente da ex-giocatori australiani, ma rimangono a livello amatoriale.

Come si gioca a Footy?

Beh le regole base prevedono:

  • un campo ovale, ai cui antipodi si collocano delle porte simili al rugby, ma con 4 pali verticali invece di 2 e diverso punteggio a seconda della zona fra i pali in cui si lancia la palla;
  • Il pallone è ovale come quello del football americano ma più leggero;
  • Le squadre giocano con 18 giocatori + 4 riserve (immaginate l’affollamento in campo!);
  • Il giocatore può avanzare palleggiando (come nel basket, ma con palla ovale!) e lanciare di piede (come nel calcio) oppure di pugno;
  • Lo scopo è fare meta (come nel rugby);
  • Non esistono i falli da contrasto;
  • Non esiste il fuorigioco;

Queste sono solo alcune delle regole più significative per dare l’idea di come sia un mix di tanti sport.

Il Footy fa parte della storia australiana: Si è scoperto un documento del 1841 che menziona il “foot-ball” come sport praticato nella zona di Adelaide, e se considerate che l’uomo bianco è arrivato in Australia nel XVII secolo. Al 1858 risale invece la prima partita ufficiale fra Melbourne Grammar School e Scotch College al Richmond Park di Melbourne, e tutt’ora è lo sport più seguito in Australia, forse secondo solo al cricket.

La AFL (Autralian Football League) attrae ogni anno sempre più sostenitori anche grazie all’entusiasmo che gli Australiani pongono nello sport e soprattutto il clima decisamente amichevole delle tifoserie che permette ai genitori di portare i figli piccoli allo stadio senza preoccupazioni per la loro sicurezza.

Bisogna proprio dire che noi e il calcio italiano (in primis!) dovremmo proprio imparare dalla sportivita dei tifosi Australiani.

Il club di maggior successo degli ultimi anni è stato il Geelong, proveniente dall’omonimo paese ad ovest di Melbourne; parola di chi li ha visti giocare, nonostante neofita dello sport, oggettivamente avevano un livello un gradino sopra gli altri. Ciò nonostante colgo l’occasione per ribadire come i tifosi della squadra avversaria fossero comunque entusiasti di aver visto una partita di qualità, anche se la loro squadra aveva perso.

Che dire, anche questa volta, così come lo ha fatto la natura con l’evoluzione, abbiamo dimostrato come l’Australia, da buona isola qual’è, sia una terra del tutto speciale e unica!

Alla prossima!

 

Lascia un Commento

commenti